L’esperienza ICGEB di realtà virtuale

L’ICGEB sta sviluppando un progetto per avvicinare gli studenti ed il pubblico più ampio alla scienza: un viaggio all’interno del corpo umano tramite una coinvolgente esperienza di realtà virtuale.

Grazie al finanziamento della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia, nel periodo maggio 2023 – febbraio 2024 l’ICGEB sta sviluppando il progetto intitolato Viaggio allucinante all’interno della cellula umana con l’obiettivo di sviluppare un software applicativo per la realtà virtuale che permetta all’utente di viaggiare all’interno della cellula umana, avendo la sensazione di essere miniaturizzato e così di potersi muovere liberamente, accompagnato da indicazioni per l’intero viaggio che gli spiegano cosa gli si trova intorno.

Il software rappresenta la cellula umana in tutte le sue caratteristiche, dal nucleo, all’apparato del Golgi, ai mitocondri fino al contenuto del citoplasma, e l’utente deve fare una serie di scelte che lo porteranno a compiere una specifica missione per poter portare il viaggio a termine.

Il software è sviluppato tramite uno scambio di informazioni con scienziati dell’ICGEB e comunicatori della scienza per poter rendere l’esperienza realistica e in linea con le più recenti conoscenze scientifiche sulla cellula umana.

I Partner del progetto sono gli istituti scolastici superiori I.S.I.S.S. D’Annunzio – Max Fabiani Gorizia, I.S.I.S “L. da Vinci – G.R. Carli – S. de Sandrinelli” di Trieste, l’AREA di Ricerca, il Laboratorio dell’Immaginario Scientifico, Soc. Coop. nonché il Comune di Trieste. Altri stakeholder coinvolti sono La Cappella Underground (Trieste Science+Fiction Festival) e SISSAMedialab. Le scuole partner del progetto coinvolgeranno gli studenti nell’attività di sperimentazione del software, in modo da poterlo perfezionare creando un’esperienza adatta alla migliore possibile comprensione della conformazione della cellula e a un effetto duraturo e memorabile del relativo apprendimento.

Il prototipo per il progetto inizia con un Viaggio allucinante all’interno del cervello umano e porta gli utenti a esplorare le parti del cervello legate alle malattie degenerative, all’intelligenza, al giudizio e al comportamento, offrendo la possibilità di dare un riscontro sull’utilizzo della tecnologia VR per avere una conoscenza più approfondita del corpo umano. Il software permette anche ai non esperti di avvicinarsi ai temi scientifico-sanitari e di bioetica, sempre più presenti nella realtà quotidiana.

Il Viaggio all’interno del cervello umano sarà una delle attività da poter sperimentare allo stand ICGEB di Trieste Next, dal 22 al 24 settembre (Trieste Village, Piazza Unità d’Italia) e a SHARPER durante La Notte Europea dei Ricercatori, venerdì 29 settembre (Immaginario Scientifico, Porto Vecchio).