“Siamo nati in AREA di ricerca e continueremo a operare in Area”

Commenta Mauro Giacca, Direttore generale dell’ICGEB, sulla revoca del finanziamento stanziato dal Governo per il trasferimento della sede dell’ICGEB al Porto vecchio di Trieste.

“Credo che Trieste abbia perso una straordinaria occasione per organizzare nel centro della città un istituto scientifico di caratura internazionale”, commenta Mauro Giacca, Direttore generale dell’ICGEB, riferendosi alla decisione della città e della Regione a non volere il trasferimento della sede dell’ICGEB al Porto vecchio di Trieste. D’altronde, non ne fa un dramma, aggiungendo “Siamo nati in Area di ricerca e continueremo a operare in Area.”

L’ICGEB di Trieste occupa la sede in Area di Ricerca dal 1987. Nel 1994 ha poi trasferito la maggior parte dei suoi 18 laboratori nel nuovo Edificio “W”, al momento dell’acquisizione dell’autonomia dell’ICGEB quale Organizzazione Internazionale.

L’ing. Gianni Cozzi, Direttore Servizio Ingegneria, Tecnologia e Ambiente dell’AREA Science Park, ricorda di aver seguito in parte l’evoluzione del progetto per il quale lo studio di progettazione Earl Walls Associates (da cui edificio “W”) era stato coinvolto dal Prof. Arturo Falaschi, all’epoca Direttore dell’ICGEB.

“Di fatto Area si accordò con ICGEB di fare redigere  a Earl Walls, il quale venne in Italia per ulteriori due incontri di approfondimento, uno studio preliminare della nuova sede, che però fosse congruente con le norme della legislazione italiana. Per questo motivo, riferisce ancora Cozzi, “mi recai in California per due settimane a lavorare con loro in modo da trasferire tutte le informazioni e il know how sulle norme italiane. Ho lavorato con Walls e i suoi collaboratori e per me è stata una esperienza incredibile sia sotto il profilo professionale che umano.”

Conferma inoltre che “era stato scelto perché in quegli anni aveva vinto diversi premi per il miglior laboratorio di ricerca degli Stati Uniti e perché comunque era un massimo esperto in questo settore avendo collaborato con il famoso scienziato Jonas Salk e l’architetto Kahn nella progettazione del famosissimo Salk Insitute a la Jolla.”

Cozzi conferma che “questo laboratorio è ancora adesso considerato lo stato dell’arte nella progettazione di edifici per la ricerca e anche il W è stato ideato con l’approccio e la concezione di moduli e layout ottimali per le applicazioni nel campo della ricerca e delle scienze della biotecnologia sulla base delle esperienze  e tecnologie costruttive affinate negli anni dallo studio di progettazione.”

Negli anni, la sede dell’ICGEB di Trieste ha ospitate il Presidente della Repubblica, Carlo Azeglio Ciampi (nel 2002), nonchè numerosi Premio Nobel, Capi di Stato e Ministri. 


I laboratori dell’ICGEB nell’edificio F1, AREA Science Park nel 1987; a destra la visita di Rita Levi Montalcini con Arturo Falaschi

Rassegna stampa:
8 agosto 2018
Il Piccolo: Arriva il no definitivo al trasloco dell’ICGEB dentro al Magazzino 26