INCardio Terapie INnovative per la cura della malattie Cardiovascolari

INCardio logo

Partenariato

  • International Centre for Genetic Engineering and Biotechnology, Cardiovascular Biology Group – Trieste (Lead Partner)

Sintesi del Progetto

Il progetto INCardio intende creare un centro di eccellenza in grado di rafforzare le capacità di Ricerca & Innovazione nell’area di programma al fine di promuovere lo sviluppo di tecnologie e approcci terapeutici d’avanguardia che possano migliorare le condizioni dei pazienti affetti da patologie cardiovascolari. Circa il 30% della popolazione europea soffre di disordini cardiovascolari e circa il 40% dei decessi in Italia e il 45% in Austria è ad essi legato (dati Eurostat 2015). Gli istituti di ricerca coinvolti metteranno a disposizione le rispettive competenze negli ambiti della fisiologia, biologia, chirurgia del trapianto, ingegneria biomedica e bioinformatica per identificare nuovi concetti e mediatori molecolari in grado di modulare la funzione cardiaca. In particolare, si studierà il ruolo delle forze meccaniche nel controllare le proprietà rigenerative delle cellule cardiache. Cellule muscolari e vascolari derivate da cellule staminali pluripotenti indotte (iPSC) saranno usate per introdurre il contesto umano nelle fasi preliminari della ricerca farmacologica. La creazione di una piattaforma condivisa per lo studio delle proprietà elettriche e meccaniche delle cellule cardiache e di un Virtual Competence Center (VCC) garantirà la sostenibilità del progetto e la fruizione dei risultati anche dopo la conclusione dello stesso.

Obiettivi del Progetto

• Rafforzamento delle capacità di R&I nel settore chiave delle malattie cardiovascolari attraverso una collaborazione scientifica transfrontaliera duratura e la creazione di infrastrutture di ricerca e raccolta dati condivise

• Potenziare le capacità tecnico-scientifiche dei partner consolidando la loro collaborazione attraverso azioni pilota congiunte e scambio di personale

• Migliorare la formazione dei giovani ricercatori nel settore dei disordini cardiovascolari, attraverso seminari, workshop e scambio di conoscenze.

Risultati 

INCardio ha contribuito ad aumentare la quota di ricercatori transfrontalieri attivi in enti di ricerca nell’area transfrontaliera Italia-Austria, coinvolgendo 31 ricercatori che hanno beneficiato di un formazione specifica e multidisciplinare attraverso 7 workshops e seminar e visite reciproche per l’apprendimento di tecniche particolari. Uno dei principali elementi caratterizzanti di INCardio è proprio lo sviluppo di specifiche competenze dei ricercatori dell’area transfrontaliera, in particolare giovani ricercatori, garantendo in tal maniera uno scambio di buone pratiche tra i PP e una collaborazione trasfrontaliera oltre la durata del progetto. Il progetto è inoltre stato caratterizzato dalla condivisione di infrastrutture e strumenti di ricerca, come una piattaforma condivisa per lo studio delle proprietà elettriche e meccaniche delle cellule cardiache e di un Virtual Competence Center (VCC) garantirà la sostenibilità del progetto e la fruizione dei risultati anche dopo la conclusione dello stesso.

Infine, INCardio ha permesso una migliore conoscenza delle malattie cardiovascolari e nuove soluzioni per le terapie future. In particolare, è stato individuato un nuovo farmaco biologico per inibire la fibrosi e proteggere il muscolo cardiaco, e sono state testate 280 sostanze fitochimiche grazie alla nuova piattaforma Multi-Electrode Array (MEA).

Per saperne di più su tutti i risultati del progetto, scarichi si seguenti documenti:

Il progetto ha ricevuto un finanziamento di oltre 1.1 milione di euro per una durata di due anni. INCardio è finanziato dal Fondo europeo di sviluppo regionale e Interreg V-A Italia – Austria 2014-2020.

L’Unità di Coordinamento Regionale del Friuli Venezia Giulia per il Programma Interreg V-A Italia-Austria, ha organizzato l’evento di chiusura della programmazione 2014-2020 per la regione FVG in data 14 novembre 2023 ore 09:30 – 12:30 presso il Castello di Spessa, Via Spessa 1, Capriva del Friuli.

In questa ocasione sono stati presentati i risultati della programmazione e alcune best practice, relative ai 4 diversi assi prioritari. L’evento è stato anche un’occasione di confronto con il territorio sull’esperienza di cooperazione transfrontaliera, il grado di soddisfazione, i fabbisogni e gli ostacoli riscontrati nell’implementazione dei progetti.

Il progetto presentato dal Dr. Andrea Colliva (Laboratorio di Biologia Cardiovasculare, ICGEB) è stato selezionato come esempio di successo nell’Asse prioritario 1 “Ricerca e Innovazione”.

Sito del progetto: https://www.incardio.eu/
Link alla notizia di lancio

Friuli Venezia Giulia Evento finale Programma INTERREG V-A Italia-Austria 2014-2020